Il nostro Stand alla manifestazione Porretta Slow

Stand Porretta Slow 2018 - 1

Alla manifestazione Porretta Slow dello scorso fine settimana, la nostra Associazione PORRETTA TERME WAY ha creato un’isola di animazione, promozione, informazione, vendita e degustazione presso la rotonda di Piazza Vittorio Veneto, al centro di Porretta, di fronte al ponte della stazione ferroviaria.
In collaborazione con il nostro affiliato NATURALMENTE APPENNINO e con l’Associazione Italiana Sommelier, abbiamo organizzato 2 stand e una vasta area di tavoli di degustazione, dove per 2 giorni abbiamo offerto diverse iniziative.
Oltre 400 persone arrivate col treno di John Cage sono passate dal nostro INFO POINT TURISTICO dove abbiamo promosso le terme, gli alberghi, i ristoranti e i negozi affiliati e dove abbiamo pubblicizzato il nostro territorio.
Abbiamo intervistato alcuni protagonisti del cibo dell’Appennino Bolognese con l’iniziativa FARMER TALK e premiato il pubblico con il FARMER QUIZ donando prodotti alimentari a kilometro zero.
Abbiamo promosso la nuova Porretta Terme Way CARD riscontrando molto interesse tra il pubblico.Il bilancio del nostro intervento con un presidio in un punto centrale di Porretta è molto positivo.
Ringrazio Michele di NATURALMENTE APPENNINO per aver creduto e partecipato al progetto e i suoi collaboratori Silvia, Ambra, Marco, Andrea, Cecilia, Maurizio ed Elia.
Ringrazio inoltre la mia compagna Enrica e la nostra vicepresidente Morena per aver presieduto lo stand come volontari e tutti coloro che hanno dimostrato il loro sostegno con messaggi o venendo a trovarci direttamente allo stand.
E infine, ringrazio le centinaia di persone del pubblico, Porrettane e turisti, che con gentilezza, curiosità ed interesse si sono fermati da noi per conoscere ciò che avevamo da proporre e che ci hanno fatto i complimenti per il nostro lavoro incitandoci a continuare su questa strada per portare avanti il nostro messaggio di fare rete e di valorizzare la nostra terra!

 


Riccardo Fioravanti
Presidente di Porretta Terme Way

Annunci

Marketing Circolare

Che si voglia promuovere e vendere un servizio, un prodotto, una persona, un’impresa, un’associazione, un idea, un valore o un territorio, se si vuole raggiungere un successo ampio e duraturo, l’approccio a tale intento deve essere circolare, ovvero tenere conto di tutta la realtà e non solo di quella parte dell’esistenza che tocca in modo diretto il proprio mondo, come fanno ancora gran parte delle imprese.

Le 4 grandi sezioni della realtà del Marketing Circolare sono le Persone che creano il progetto, la Natura, l’Impresa e la Società. Quando si opera per creare un progetto in cui vendere qualsiasi cosa, è necessario partire da questa base per poi costruire un piano che tenga conto di tutte le parti della realtà che in un modo o nell’altro influenzeranno il nostro lavoro di creazione e sviluppo del progetto.

Il focus del Marketing Circolare è un ulteriore evoluzione delle ultime conquiste nel settore del marketing. All’inizio le aziende erano orientate verso se stesse (product oriented), poi in un secondo momento c’è stata l’illuminazione di comprendere che per migliorare i risultati era importante spostare il punto di osservazione verso l’esterno e non all’interno come si era sempre fatto. Da questa presa di coscienza, il passo successivo è stato quindi quello di focalizzarsi verso il mercato (market oriented) e di seguito al client oriented, dove l’azienda studia il cliente per creare successivamente il prodotto o servizio da vendere.

Nel Marketing Circolare, lo step evolutivo fa un ulteriore grande balzo in avanti; il focus tiene conto che l’obiettivo non deve solo studiare i clienti per raggiungere esclusivamente grandi risultati aziendali finanziari, ma è necessario anche comprendere come la propria impresa influenza l’ambiente in cui essa opera: la natura e la società. Si ribalta quindi ancora una volta l’obiettivo, avviando un processo di consapevolezza rispetto a quelle dinamiche della vita che vengono costantemente tralasciate perchè considerate secondarie, mentre nella realtà esse fanno la differenza in un bilancio più profondo e completo.

L’impresa che applica il Marketing Circolare non calcola quindi solo il proprio successo, ma valuta anche come essa contribuisce ad un benessere e ad un successo collettivo, consapevole che tale impegno al di fuori dei propri risultati individuali, nel tempo sarà riconosciuto dal mondo esterno e diventerà un patrimonio dell’impresa stessa.

Un’azienda quindi che avrà cura dell’ecosistema circostante e che si impegnerà a non inquinarlo, che terrà conto delle esigenze dei propri lavoratori, dei collaboratori e della comunità di persone che vive vicino alla propria attività, che considererà importanti le relazioni con le istituzioni, la scuola, il mondo associativo e le altre aziende della propria zona, sarà un impresa che arricchirà non solo se stessa, ma anche il territorio in cui opera, che a sua volta la renderà ancora più forte.

 


Riccardo Fioravanti
Responsabile Marketing, Comunicazione e Ufficio Stampa di Porretta Terme Way