La Ciclovia del Sole

WP_20190331_14_11_28_Pro

Porretta Terme Way è lieta di annunciare che domenica scorsa 31 marzo ha accolto un gruppo speciale di cicloturisti a Porretta Terme.
Il gruppo infatti non era composto da cicloturisti qualsiasi; in realtà erano giornalisti e consulenti della società che sta organizzando l’ormai famoso tragitto della Ciclovia del Sole e che, lo diciamo ancora una volta per gli scettici, passerà anche da Porretta Terme.
I nostri ospiti avevano quindi il compito di fare tappa appositamente a Porretta per verificare la situazione del percorso e per assaggiare il genere di accoglienza del nostro territorio.
Tecnicamente, la Ciclovia del Sole all’altezza di Riola di Vergato si dividerà in 2 tragitti; quello in direzione di Suviana e quello che, continuando sulla Porrettana, raggiungerà la cittadina termale.
Per lasciare quindi ai “cicloturisti del Sole” una buona impressione del nostro territorio, ci siamo accordati con la società suddetta che sta testando il percorso, per occuparci dell’accoglienza di tale gruppo.
(CONTINUA DOPO LE FOTO)

E i soci di Porretta Terme Way hanno risposto alla chiamata in modo egregio, visto che la cena e il pernottamento di sabato e la domenica mattina passata nella piscina termale per un paio di ospiti arrivati il sabato, sono stati offerti gratuitamente rispettivamente dall’Hotel Santoli e dalle Terme di Porretta, mentre per tutto il gruppo per il pranzo di domenica, in collaborazione con l’Osteria Senso Unico e il Centro Carni Valerio, il locale è stato tenuto aperto appositamente, permettendo ai nostri ospiti di assaggiare le tante specialità messe in campo dai nostri partner del mondo del food.
Voglio quindi riconoscere l’impegno e per questo ringraziare i nostri soci, per aver dimostrato quella lungimiranza e generosità a favore e in rappresentanza, diciamolo bene, di tutto il territorio, soci o non soci di Porretta Terme Way.
Parlando con i nostri ospiti, il bilancio è risultato molto positivo per alcuni aspetti e “da rimboccarsi le maniche” per altri.
Gli elogi sono certamente stati indirizzati su come la nostra macchina turistica si è mossa, evidenziando un’accoglienza pronta e generosa e che ha messo in risalto il valore di una tappa che permette non solo un gradito riposo ai cicloturisti che passano dal nostro Appennino, ma anche una rigenerazione fisica eccellente grazie alle Terme, preziosa per ripartire con rinnovata energia e una ricca offerta gastronomica di qualità come gustoso e sano “carburante” per continuare il percorso.
La nota meno gloriosa risulta invece un tragitto ancora mal segnalato e con alcuni tratti da perfezionare. Il progetto è comunque iniziato da poco tempo e quindi questa critica per noi comunque costruttiva è certamente motivo per stimolare i nostri partner del mondo bike insieme alle istituzioni a provvedere per rendere tale percorso una ciclovia di grande successo!
Come sul crinale del fiume Setta che ospita la Via degli Dei, percorso trekking diventato ormai famoso in tutto il mondo e che ospita quasi 10.000 visitatori all’anno, invito tutti gli operatori turistici del territorio, ma anche i semplici cittadini ad unirsi al nostro entusiasmo per fare si che la Ciclovia del Sole diventi altrettanto importante e che possa raggiungere grandi traguardi.
La parola d’ordine è “gioco di squadra”; così come per accogliere questo primo gruppo di visitatori speciali abbiamo messo in moto i nostri partner di Porretta Terme Way, è importante comprendere e mettere in pratica uno spirito di collaborazione che deve toccare tutti; operatori turistici, istituzioni, associazioni, cittadini. Solo in questo modo possiamo raggiungere le grandi mete del successo turistico, ma anche la più importante sfida che abbiamo di fronte; di non cedere al pessimismo e alla mera competitività tra noi, ma di saperci unire per lavorare e vincere insieme.

 


Articolo scritto da Riccardo Fioravanti, Presidente di Porretta Terme Way

Annunci

L’Alto Appennino Bolognese è protagonista!

Alberto Tomba 2

L’Alto Appennino Bolognese protagonista turistico; lo dice il campione Alberto Tomba (nella foto sopra) e lo dice l’Europa.
In due eventi di carattere internazionale l’Alto Appennino Bolognese è stato infatti protagonista, con le sue due primarie eccellenze, le Terme di Porretta e il Corno alle Scale.
Il primo evento si è svolto nel giorno inaugurale della Fiera Outdoor Expo, svolta dal 1 al 3 marzo nel quartiere fieristico di Bologna, dove il pluricampione dello sci Bolognese Alberto Tomba, nelle vesti di testimonial dell’Appennino dell’Emilia Romagna, ha ribadito con orgoglio le sue origini sciistiche, innalzando il nostro territorio come vera eccellenza turistica della nostra regione che non nasconde le proprie ambizioni anche internazionali.
La grande simpatia e umiltà di Albertone lo ritrae oggi infatti nella nuova veste di escursionista, oltre che di sciatore, portando l’attenzione dei primi partecipanti dell’evento fieristico, i tour operator internazionali, a vedere le nostre montagne non solo come località sciistiche, ma anche come “un’immensa palestra a cielo aperto”, così come recita lo slogan della campagna promozionale di Tomba per il nostro territorio, meta quindi per il turismo estivo con i suoi sentieri, le sue attrazioni naturali, storiche e culturali, la sua gastronomia d’eccellenza e con le Terme di Porretta con le sue acque tra le migliori d’Europa.
Il secondo evento che ha portato Porretta Terme alla ribalta a livello internazionale è stato l’incontro tecnico svolto giovedì 28 febbraio a Vergato in cui abbiamo avuto la conferma che la cittadina termale farà parte del percorso di una delle più importanti vie ciclabili del mondo: la Ciclovia del Sole (Eurovelo7), un tragitto di 7400 kilometri che inizia a Capo Nord, l’estrema punta settentrionale del nostro continente, per poi terminare nel cuore del Mediterraneo a Malta, dopo aver attraversato Norvegia, Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria e Italia. Il percorso è ideale per un viaggio in bici da iniziare in maglione e sciarpa e finire in costume da bagno nelle acque calde del Mediterraneo.

bici 2 - mappa eurovelo7

La tappa di Porretta con le sue acque termali, sarà quindi una sosta speciale per i cicloturisti che potranno trovare momenti di autentico relax rigenerativo e che potranno ritornare per godere appieno degli svariati trattamenti salutistici che offrono le Terme di Porretta.
E con Porretta, salgono quindi alla ribalta le eccellenze turistiche dei dintorni, a partire da tutto il comprensorio del Corno alle Scale che con Porretta Terme, il Lago di Suviana e la Rocchetta Mattei, offrono ai nostri ospiti a due ruote una strabiliante proposta turistica.
In entrambi i suddetti due eventi, ho partecipato nel mio ruolo di presidente di Porretta Terme Way per assicurarmi di ben rappresentare gli interessi del nostro territorio e dei soci dell’associazione turistica dell’Appennino Tosco Emiliano che io rappresento.
La formula lanciata dalla nostra associazione di fare rete e di collaborare tutti insieme lasciando da parte atteggiamenti campanilistici e inutili individualismi sembra dare i suoi frutti e certamente è la strada che si dovrà perseguire per lo sviluppo economico del nostro territorio e per raggiungere grandi successi turistici.

bici 1

 


Articolo scritto da Riccardo Fioravanti